Top 10 Features: Ambiente integrato 2D/3D

ThinkDesign offre un ambiente unico di progettazione in cui funzioni di 2D e 3D convivono insieme. Perché questo rappresenta ancora oggi un vantaggio da non sottovalutare per gli utenti?

 

 

L’evoluzione dei sistemi di progettazione ha comportato lo sviluppo di una documentazione tecnica a supporto dei processi di organizzazione e produzione delle aziende manifatturiere, seguendo un approccio moderno rivolto direttamente alla progettazione in 3D. Tuttavia, al giorno d’oggi, girando per le aziende, si può notare ancora una grande diffusione dei disegni 2D.

La stessa documentazione esecutiva è in buona parte costituita da disegni 2D per le fasi di produzione e montaggio, che si affiancano ai modelli 3D. In alcune tipologie di progettazione, l’approccio 2D è considerato da alcuni utenti più efficace in termini di time to market. Infatti, il disegno 2D è considerato un modo universale per rappresentare e comunicare un’idea e, grazie alla diffusione di regole standard, si è sviluppato un modo formale per descrivere in sintesi i dati di progetto che devono essere condivisi.

Avere un ambiente di progettazione integrato consente di poter sfruttare a pieno i benefici di 2D e 3D, coprendo un ampio spettro di necessità ancora attuali tra gli utenti di ThinkDesign. Tra queste, alcuni esempi:

  • facoltà di scegliere l’approccio desiderato, spesso legato alle skill del progettista o anche solo alla natura dei dati da gestire
  • libertà di importare e recuperare archivi di disegni bidimensionali e di modificarli con strumenti di puro drafting
  • possibilità di studiare durante la fase di concept design in un assieme meccanico le sezioni, i layout, ed essere liberi di tracciare ingombri, linee e semplici riferimenti geometrici.

Alcuni esempi di utilizzo:

  1. L’uso di strumenti di puro drafting, presenti nell’ambiente Tavola, permette di approcciare una progettazione tradizionale completamente in 2D; la ricchezza di comandi di drafting, un efficace sistema di quotatura aderente agli standard, librerie di gruppi e la possibilità di organizzare il disegno per gruppi, concorrono a fare di ThinkDesign l’ambiente ideale per la progettazione di layout, di impianti industriali e schede tecniche.
  2. Nell’ambiente modello, entità 2D coesistono con profili parametrici, solidi e struttura di assieme. Attraverso un semplice Copia & Incolla è possibile importare viste da un disegno nel modello 3D, scegliendo il piano di riferimento opportuno. Queste possono essere poi riutilizzate per creare nuovi profili parametrici o direttamente come curve nella creazione di solidi e superfici, o anche come riferimento per misure o snap di punti.


    Disegno Gruppo Cambio Utensile in formato 2D

     

    Modello di assieme, sezione e curve di riferimento Gruppo Cambio Utensile importate

     

  3. Grazie all’integrazione 2D/3D, gli stessi comandi di drafting e quotatura possono essere usati sia nell’ambiente Tavola che nell’ambiente Modello. Questo facilita sicuramente l’approccio e semplifica l’adozione della progettazione 3D. Il comando di ‘Stiramento multiplo’ utilizzato nell’ambiente di profilo, ad esempio, consente all’utente di modificare la geometria sottovincolata di un profilo con la stessa semplicità e utilizzando lo stesso approccio che per la modifica di un disegno 2D.
  4. Direttamente nel modello 3D è possibile utilizzare i comandi di quotatura e drafting per arrichire il progetto di notazioni, quote misurate e simboli di tolleranza, fornendo le informazioni utili per la collaborazione e per la produzione (PMI – Product Manufacturing Information) del particolare.

 

Customer Care
Italiano